Informazioni sul Museo

Il Museo della viticoltura nasce con l'obiettivo di archivio e mantenere la storia della viticoltura di Santa Catarina, che ha avuto il suo inizio oltre 90 anni. Il museo ha anche una parte del 130 ° anniversario dell'immigrazione italiana in Santa Catarina - che la colonizzazione era responsabile della distribuzione finale della cultura dell'uva e del vino, nello stato - ed evidenzia anche la traiettoria di immigrati tedeschi, francesi e svizzeri, che popolato la metà occidentale di Santa Catarina e ha fatto la storia della viticoltura. Oltre agli oggetti legati alla viticoltura e Immigrazione, in visita al museo si trovano pezzi di accaparramento, strumenti indigeni, dispositivi e altre curiosità.

Storia

Costruito nel 2003, il Museo è nato da un sogno direttori di Panceri Winery, e Celso Luiz Panceri. Luiz Panceri, amante della storia dell'immigrazione italiana e ricercatore famiglia Panceri, costruì il museo con l'obiettivo iniziale di archivio e mantenere la storia della famiglia, che è completamente intrecciata alla viticoltura.

Ma fu nel 2009, grazie al sostegno del Governo dello Stato di Santa Catarina attraverso Funturismo; e il governo federale attraverso il Ministero della Cultura, la struttura del museo è stato ampliato e catalogato la sua collezione, poi sarà il Museo della viticoltura di Santa Catarina, in quanto le parti che lo compongono provengono da tutte le regioni in crescita e uva vino nello stato.

Diviso in tre sezioni - Viticoltura e Immigrato Famiglia Panceri - il museo di oggetti risalenti al 1900 e raffigurano primi anni di vita dell'immigrato nella terra di Santa Catarina e il suo progresso difficile, dal momento che la coltivazione di altre colture come il mais e il grano, per risultato come sognava vigneti impianto.

Nella mostra si possono evidenziare le etichette e bottiglie su 60, le prime cantine statali per imbottigliare e vendere vini pregiati. Strumenti per aquiloni costruzione e botti di legno, oggetti di laboratorio, bottiglie di vetro e macchine sulfatar.